Home Page Chi Siamo Raduni Camper Service News info tecnica Email

Piccole riparazioni


Quelli che seguono sono consigli su come eseguire piccole riparazioni che spesso si rendono necessarie durate l'uso dei camper.

- INDICE -



La solfatazione della batteria


Il frigo che non si accende


La spia dello scalino






La solfatazione della batteria



Le batterie del camper, sia quella del motore che dei servizi, dopo qualche anno di funzionamento, potrebbero "solfatarsi".
A causa di una reazione chimica, i poli dell' accumulatore e ancor peggio, la lamiera intorno alla batteria, vengono ricoperti da una fine polvere bianca che altro non è che solfato di ferro.
A questo punto anche se la parte metallica viene ripulita e riverniciata, dopo qualche tempo la vernice si solleva e ricompare la solfatazione.
Per eliminarla definitivamente è necessario bloccare l'acido che aggredisce il metallo e per far ciò è sufficiente ripulire accuratamente la parte danneggiata e prima di riverniciarla, lavarla con acqua in cui avrete preventivamente disciolto del dicarbonato.
Nel rimontare l' accumulatore nuovo ricordarsi inoltre di spalmare i poli con appropriato grasso per batterie.

INDICE




Il frigo che non si accende



Dopo il rimessaggio invernale, quando riprendiamo il camper e si verifica la funzionalità degli apparecchi di bordo e' possibile dover costatare che il frigo, nonostante i ripetuti tentativi non voglia accendersi a gas.
Per prima cosa controllare che il rubinetto generale (alla bombola) ed il sezionatore (uno dei quattro rubinetti che chiudono il gas a boiler, stufa, i fornelli e appunto il frigo) siano aperti.
Si verifichi inoltre che la scintilla dell'apparecchio di accensione, scocchi regolarmente.
Se tutto e' regolare probabilmente un ragnetto ha costruito il suo bozzolo sull'ugello del bruciatore del frigo.
Anche se puo' sembrare uno scherzo, cio' avviene piu' volte di quanto si creda.
Per costatare e riparare l'inconveniente, si dovra' asportare la griglia esterna inferiore del frigo per poter raggiungere il bruciatore del frigo.
Normalmente tale bruciatore e' protetto da una piccola paratia di metallo che va rimossa togliendo alcune viti che la fissano in sede.
Una volta raggiunto il bruciatore, in alcuni casi e' sufficiente soffiare con dell'aria compressa dalla presa d'aria del tubicino del bruciatore per riattivare il vrigo.
Qualora questo espediente non fosse sufficiente si procedera' a svitare l'ugello del bruciatore e provvedendo ad una meticolosa pulizia dello stesso.
Fare attenzione perche' all'interno di detto ugello si trova un dischetto di metallo con un microscopico forellino al centro che, se otturato, andra' riaperto con l'aiuto di un ago.
Fare molta attenzione a non allargare tare forellino, poiche' tale operazione comporterebbe un a maggiore erogazione di gas conseguenza di una non regolare combustione.
Ricordiamo che la fiamma del bruciatore non deve essere di color giallo ma solo quando sara' di colore azzurro indichera' che la combustione avviene regolarmente rendendo la maggior quantita' di calorie e senza emissione di funi.
Richiudendo la griglia del frigo ricordarsi di provvedere a siliconarne tutto il perimetro per evitare dannose infiltrazioni d'acqua.



INDICE




La spia dello scalino


Un'inconveniente che si presenta piu' sovente di quanto si immagini e' dovuto al non funzionamento della spia dello scalino aperto.
Mettersi in viaggio dimenticando lo scalino aperto puo' avere spiacevoli conseguenze percio' e' bene fare attenzione affinche' tale situazione non si presenti.
Normalmente l'inconveniente non e' dovuto alla lampada della spia o al cicalino (dove e' previsto) ma quasi sempre dal pulsante di comando posto dietro lo scalino.
Cio' avviene perche' vengono usati pulsanti a pressione simili a quelli utilizzati per accendere le luci di cortesia nelle auto.
Detti pulsanti posti all'esterno (come nel nostro caso, sotto il pianale del camper) tendono a sporcarsi di acqua, polvere, fango fino a non funzionare piu'.
Un'energica pulitura puo' ripristinarli ma non ci garantisce che il difetto si ripeta.
Percio' e' consigliabile sostituirli con altro pulsante impermeabile .
Non trovandone uno adatto, si possono utilizzare dei contatti magnetici utilizzati normalmente per gli antifurti; sono costituiti da un corpo che contiene l'interruttore ed un'unita' magnetica separata.
Si montera' l'interruttore fisso collegandolo all'impianto preesistente staccato dal precedente pulsante da sostituire.
L'unita' magnetica la fisseremo allo scalino in posizione tale che a scalino chiuso le due unita' siano affiancate, in queste condizioni l'interruttore sara' aperto (oppure chiuso, in funzione di quale dei due contatti presenti sul corpo dello stesso, utilizzeremo).
La corrente sopportata dai contatti dell'interruttore magnetico e' ampiamente sufficiente a pilotare il cicalino o la lampada spia.







1