<BGSOUND SRC="Anos_Dourados-1.mid" LOOP=INFINITE>

GIL BADARO'

Gil Badaro' nasce     nel sud del Brasile, a Porto Alegre,     capitale dello stato di Rio Grande do Sul, allo sbocco del     Guaiba nella laguna di Patos. Fin da piccolo Gil si dedica     con passione e volonta' allo studio della chitarra. La     carriera artistica ha inizio proprio nella sua Porto Alegre,     dove ha modo di esibirsi nei maggiori locali, interpretando i     classici della cultura carioca. E' nel 1980 che decide di     tuffarsi nei ritmi metropolitani di San Paolo;     produce il suo primo disco "Tem que se produzir",     accolto dalla critica con molto interesse. Segue un tour     radiofonico di grande successo, una buona serie di     esibizioni, e la possibilita' di farsi strada anche fuori dal     Brasile. Cosi' Badaro' vola in Uruguay, a Punta     de Este, celebre stazione turistica che ospita, ogni     anno, il Festival Cinematografico. La musica di Gil Badaro'     e' ascoltata ed apprezzata da numerosi personaggi dello     spettacolo; la sua voce conquista il pubblico, sia cantando Caetano     Veloso, Gilberto Gil, Djavan, Milton Nascimiento,     sia proponendo il proprio repertorio, a cavallo tra samba,     reggie, soul, bossa, funky e, naturalmente, ogno     caratteristica delle sonorita' sudamericane. Nel 1989 Gil     Badaro' approda in Italia, insieme ai suoi     manager. Lavora a Roma guadagnando un     improvviso quanto inatteso successo, sono numerose le     performance al fianco di artisti noti del calibro di     Pino Daniele, Tony Esposito, Edoardo Bennato, Karl Potter,     e tanti altri. Partecipa, come comparsa, in alcuni film;     interpreta la parte del musicista - ruolo a lui ben     congeniale - in "Sette assassini e un     Bassotto" con Ornella muti, Giancarlo     Giannini e James Belushi. Nel 1991 Gil si     trasferisce a Firenze, dove ancora oggi     vive; e' l'attrazione del Maracana' - nota     casa di spettacolo brasiliano - e di tantissimi altri club.     E' del '92 l'uscita di "Tem que se produzir     II" : qui le composizioni raggiungono     maturita', fascino e compattezza, suonate un tutto integrale.     Ma la creativita' porta Gil Badaro' ,un anno dopo, la     realizzazione di "Mani Pulite"     (1993) che, visto il titolo, ha suscitato grande interesse e     curiosita' nel panorama nazionale. Oggi Badaro' sta     preparando il nuovo LP, nonche' una serie di concerti in giro     per l'Italia: un vero e proprio tour, con ospiti, jam session     e numerose sorprese.

DICONO DI LUI

Il Messaggero:     "...Spazia dal funky al soul al reggae. In Italia Gil e'     stato gia' applaudito insieme a musicisti come Tony Esposito,     Edoardo Bennato, Pino Daniele."

Il Mattino:     "...La serata e' stata come al solito allettata dal     ritmo brasiliano di quell'aautentico mattatore che si e'     rivelato Gil Badaro."

La Repubblica:     "...Lui le mode passeggere le lascia agli altri:     preferisce imbracciare la sua chitarra elettrica e fare la     musica che ama di piu'".

La Nazione:     "...La chitarra piu' veloce del sudamerica...La voce     nuova del Brasile, si chiama Gil Badaro'...Il suo ritmo     travolge e scatena gioveni e meno giovani in una progressione     pericolosa per le coronarie."

PER CONTATTARLO

Email: ultraudio@mclink.it. Telefono: 0338-5262747